Spacca guiderà una missione economica di imprenditori marchigiani in Cina

571

ll presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca guiderà una missione economica di imprenditori marchigiani nella Provincia dell’Hunan e nella Municipalità di Dalian, dal 9 al 16 aprile 2011 . La missione era stata annunciata direttamente dall'ambasciatore della Cina in Italia Ding Wei nel suo intervento ad Ancona, in occasione della Giornata delle Marche.
Riveste particolare importanza essendo stata posta sin dalla sua origine nell’ambito degli accordi intergovernativi tra Cina e Italia, che, per quanto concerne la sfera economica e commerciale, prevedono nei prossimi anni un riequilibrio della bilancia delle esportazioni a favore dell’Italia.

Il Governo cinese, a mezzo dell’Ambasciata della Repubblica Popolare cinese in Italia, che per la prima volta accompagnerà una missione economica italiana in Cina, ha consentito alla Regione Marche e al sistema economico regionale di acquisire una precedenza rispetto alle altre realtà italiane, grazie all’ottimo lavoro svolto nel corso dell’anno 2010 dalle Marche in Cina.

Nel 2010, infatti, grazie soprattutto al progetto di valorizzazione della memoria e della figura di Padre Matteo Ricci, per il quale sono state realizzate ben quattro grandi mostre (Pechino, Shanghai, Nanchino e Macao) e alla significativa partecipazione all’Esposizione Universale di Shanghai, la Regione Marche – di fatto – ha onorato la presenza dell’Italia in Cina. Questi meriti sono stati pubblicamente riconosciuti dall’Ambasciatore Ding Wei e dalle autorità di governo della Cina, al punto di essere stati proprio loro a promuovere e incoraggiare questa missione economica.

L’Hunan è una Provincia popolosa del sud est della Cina, in rapido sviluppo economico. L’ambasciatore italiano a Pechino Iannucci, proprio nei giorni scorsi, dopo una visita ufficiale, ha consacrato l’Hunan quale nuova frontiera dei rapporti bilaterali tra Italia e Cina. Nel corso della missione sono previsti incontri con imprenditori e buyers dei settori della meccanica, del tessile, dell’abbigliamento e dei prodotti di consumo agroalimentari. Stessa cosa, con particolare accentuazione del settore del “total look”, è prevista nella città di Dalian, collocata al nord del Paese, poco lontano dal confine con la Corea del Nord.

La città di Dalian è conosciuta in tutta la Cina per il settore dell’abbigliamento, da qui partono le nuove tendenze per la Cina intera. Gli operatori cinesi ricambieranno la visita degli operatori marchigiani a giugno 2011, quando il Governatore della Provincia dell’Hunan guiderà una delegazione economica e commerciale che avrà come tappa principale in Italia la nostra regione. Il Servizio Internazionalizzazione della Regione Marche informa le imprese marchigiane che vi sono ancora posti disponibili in delegazione e, pertanto, le aziende che intendessero prendere parte agli incontri business to business possono ancora farlo. Sarebbe davvero imperdonabile che il sistema produttivo marchigiano non utilizzasse al massimo delle possibilità questa straordinaria occasione per alimentate gli scambi commerciali con la Cina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here