Fidimpresa Marche in campo per le PMI

739

\”Dare più forza agli interessi delle imprese associate, utilizzando al meglio la leva finanziaria. Sono queste le motivazioni con cui le originarie cooperative Picena di Ascoli Piceno, Salomoni di Macerata, Fidimpresa di Ancona, Nuova Coop di Pesaro, hanno costituitoFidimpresa Marche\”. Così Silvano Gattari, nuovo presidente di Fidimpresa Marche, introduce la mission della società cooperativa di garanzia regionale. E prosegue: "E' stata promossa dal sistema CNA e si pone come l'interlocutore più autorevole del settore nei confronti del sistema bancario regionale. Soltanto una struttura di garanzia, come Fidimpresa Marche, difende e tutela il sistema economico e produttivo delle piccole e medie imprese, supportandone le esigenze di finanziamento, con particolare riferimento agli investimenti per lo sviluppo e ai processi di innovazione. Fidimpresa, nell'ambito della propria attività mutualistica e istituzionale gestisce i Fondi per la prevenzione dell'usura, partecipa al progetto del Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI), collabora con la Società Regionale di Garanzia per costituire un sistema completo di garanzie, co-garanzie e contro-garanzie e, da poco, accreditata dal Medis Credito Centrale ottenendo la controgaranzia da parte del Fondo Centrale di Garanzia (L. 662 del 1996 art. 2 comma 100). Inoltre, è socia di FedartFidi, la più grande associazione italiana per la categoria. Il ruolo nevralgico oggi assunto dal Confidi è testimoniato da cifre importanti: 20 mila soci, 750 milioni di euro di finanziamenti garantiti, 5.000 operazioni all'anno, 60 collaboratori sull'intero territorio regionale".
Nemmeno un mese fa c'è stata l'inaugurazione della nuova sede della CNA con la presenza di interlocutori importanti, tra i quali il presidente della Camera dei Deputati, Gianfranco Fini…
"La presenza del presidente della Camera, Fini, ha sancito il riconosci¬mento del ruolo e della forza della CNA in Italia e nelle Marche dove abbiamo inaugurato una sede più grande e prestigiosa di CNA Marche e Fidimpresa Marche, per una rappresentanza ancora più forte. Nel nuovo edificio gli artigiani e i piccoli imprenditori marchigiani troveranno anche gli uffici del Centro Studi Sistema della CNA. Nei prossimi mesi si aggiungeranno l'ente di formazione Formart e la società di servizi CNA Informatica Spa. Con il trasferimento nella nuova sede abbiamo voluto dare più valore alle imprese, riunendo in un unico luogo le politiche per l'artigianato, il credito alle impre¬se, la formazione e i servizi tradizionali e innovativi, elementi essenziali per lo sviluppo della piccola impresa marchigiana. L'investimento della CNA e di Fidimpresa Marche in una nuova sede rappresenta il nostro atto di fiducia nella capacità delle imprese marchigiane di superare la crisi e rilanciare la loro com¬petitività".
Lei è stato da poco nominato presidente di Fidimpresa Marche. Quali sono gli obiettivi da raggiungere e le strategie da attuare per questo 2011?
"Intanto va detto che nel 2010 e precisamente il 27 aprile, Fidimpresa Marche è stata iscritta da parte dell'Autorità di Vigilanza, all'Albo degli intermediari finanziari, ex art 107 del Tub. Un grande riconoscimento al nostro lavoro, per il quale va ringraziato in particolare Giuliano Drudi, il presidente che mi ha preceduto, scomparso da pochi mesi. Un grande uomo che rimpiangeremo sempre. La mia esperienza alla guida di Fidimpresa, iniziata per sostituire Drudi, terminerà presto. Con la nuova assemblea sarà di nuovo un imprenditore a guidare il Confidi e io tornerò a tempo pieno nel mio ruolo di segretario regionale della CNA. Per Fidimpresa il 2011 sarà, comunque, un anno nel quale si cercherà di dare sempre più forza agli imprenditori associati e accrescerne l'incidenza economica, utilizzando al meglio la leva finanziaria. Un anno che per il nostro Confidi avrà come priorità quella di difendere e tutelare al meglio il sistema economico e produttivo delle piccole e medie imprese, supportandone le esigenze di finanziamento, con particolare riferimento agli investimenti per lo sviluppo e ai processi di innovazione".

Fidimpresa Marche for SME
"To give more power to the interests of associated enterprises, using at best the financial action. These are the reasons of Picena cooperatives of Ascoli Piceno, Salomoni of Macerata, Fidimpresa of Ancona, Coop New of Pesaro that have created Fidimpresa Marche". By these words Silvano Gattari, new president of Fidimpresa Marche, introduces the mission of the regional cooperative society. He continues: "It has been promoted by CNA, that defends and protects the productive and economic system supportingthe financing requests, with reference to the investments for the development and the innovation processes. Fidimpresa manages the funds for the usury prevention, participates to the plan of European Investment Fund (EIF), cooperates with the Regional Guarantee Society in order to constitute a complete guarantee system. Moreover, it's partner of FedartFidi, the greatest Italian professional association. The important role of Confidi is showed by the follows numbers: 20 thousand associates, 750 million euro of guaranteed financings, 5,000 operations per year, 60 workers on the regional territory". Just one month ago there has been the ope¬ning of a new CNA office at the presence of Gianfranco Fini…
"The presence of the president of the Chamber Fini, has marked the acknowledgment of the role of CNA in Italy and in the Marches region, where we have opened a bigger centre of CNA Marche and Fidimpresa Marche. In the new office the artisans and the small marche businessmen will find also the offices of the Centre Studies System of CNA. In the next months will join the Formart training authority and the society service CNA computer spa. For Fidimpresa the 2011will be the year in which it will give more and more force to the entrepreneurs, using at best the financial action in order to encourage innovation and development".

www.fidimpresamarche.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here