Rinnovabili: le vie dell’energia

380

La crisi finanziaria che si sta abbattendo con efferata violenza in tutta Europa (e non solo) sembra spazzare via tutte le altre problematiche, prime fra tutte quelle ambientali. La ricerca di fonti energetiche pulite e la necessità di uno sviluppo sostenibile su scala globale sono però obiettivi imprescindibili perché imposti dal pianeta. L'Italia, come molti altri paesi europei, ha puntato moltissimo sull'eolico e sul solare, soprattutto grazie agli alti incentivi promossi dallo Stato. Se da un lato i bonus sono serviti a far scattare la scintilla dell'energia verde, dall'altro hanno innescato una serie di incendi speculativi. Di fronte a questo fenomeno, il governo ha deciso di chiudere i rubinetti, riducendo gli incentivi al fotovoltaico, con l'auspicio che il settore si regga con le sue gambe e che, nel 2016, si raggiunga la tanto agognata parity grid. Il dossier da noi proposto "Rinnovabile per sempre', ha un duplice obiettivo: fare il punto della situazione energetica italiana dopo il no ai nucleare e, allo stesso tempo, indagare le prospettive di sviluppo fulure del settore delle rinnovabili con un occhio particolarmente attento al solare. Partendo proprio dal Quarto Conto Energia, ripercorreremo la diatriba tra il ministro dell'ambiente, Stefania Prestigiacomo e il ministro per lo sviluppo economico, Paolo Romani; analizzeremo i vantaggi e gli svantaggi del nuovo sistema di incentivazione, i plus per le certificazioni verdi e la rimozione dell'amianto, la possibilità di investimenti in leasing. E a chiusura, una finestra su una fonte di energia rinnovabile inspiegabilmente sottovalutata, soprattutto qui in Italia, la geotermia, destinata a dive¬nire la fonte termica del futuro.

Renewable: the ways ot the energy
The financial crisis that involves at the moment all European countries seems to sweep away all Ihe environmental problems. The search of renewable energetic sources and the necessity of a sustainable developmenl on total scale are unavoidable aims because they are imposed by the planet. Italy, like many European countries, has bet on Aeolian and sun energy above all after the State incentives. Actually the incentives have been reduced so that the sector can reach the parity grid In 2016. Our dossier has two aims: to analyse Ihe Italian situation after the results of nuclear referendum and to search the future pro¬spective about Ihe renewable sector with a particular focus on geothermic energy considered as heat source ot the fulure.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here