Si è concluso il Salone Nautico Internazionale di Venezia/NauticShow2012

588

Il Salone Nautico di Venezia/NauticShow 2012 si è chiuso con un grande successo di pubblico. Nonostante il maltempo, in sei giorni di manifestazione (13-15 e 20-22 aprile, Parco San Giuliano, Venezia-Mestre) si sono registrati oltre 25.000 accessi alla Fiera. Positivi i riscontri, in termini di vendite e contatti utili per le aziende espositrici.
La folla di sabato 21 e domenica 22 aprile – ultimi due giorni di esposizione – ha ricordato il successo del Salone 2011, edizione caratterizzata dall’accesso gratuito (l’edizione 2012 ha visto la reintroduzione del biglietto: €7,50).

Il Salone Nautico Internazionale di Venezia/NauticShow è una manifestazione nata dalla sinergia tra Expo Venice, società organizzatrice del Salone Nautico Internazionale di Venezia, e Veneto Exhibitions, società organizzatrice del NauticShow, a Jesolo fino all’anno scorso.

I dati: 170 espositori, 220 imbarcazioni, 120 mila metri quadri di area espositiva, 360 metri i pontili dell’area mare (250 l’anno scorso). Il numero degli espositori e delle barche in mostra ha superato di oltre il 30% i dati del Salone Nautico di Venezia 2011; si tratta di dati particolarmente positivi considerate le generali difficoltà che il settore nautico sta attraversando.

Il focus sulla piccola media nautica è stato il tratto distintivo della manifestazione che si conferma evento di riferimento per il mercato dell’area adriatica e punta a diventare leader per un settore – quello delle barche entro i 10 metri – che interessa oltre il 90% delle imbarcazioni in Italia.

“E’ presto per dire che il mercato sta ripartendo,” afferma Lorenzo Pollicardo, curatore del Salone Nautico di Venezia, “ma il successo in termini di pubblico e i riscontri per gli espositori dimostrano che abbiamo risposto alle esigenze di un mercato, quello della piccola e media nautica, che continua ad essere vivace.”

Tra le imbarcazioni in mostra hanno riscosso grande interesse i motoscafi dell’azienda austriaca Argonautic, design innovativo e scafo di alluminio. Si è distinta inoltre Energy 18, imbarcazione slovena ad energia solare, firmata Alfastreet Marine, ideale per la navigazione su lago, fiume o laguna. Originale e del tutto rispettosa dell’ambiente le imbarcazioni Garda Solar, ad energia solare – elettrica 100% riciclabile con design e tecnologia Made in Italy.
In esposizione anche i nuovi modelli di Absolute, Boston Whaler, Manò Marine, Eolo, Viko, Rinker, Salpa. Ottimi riscontri in termine di vendita per la gamma di imbarcazioni Activ di Quicksilver. Rilevante inoltre il ritorno a Venezia del marchio Cranchi e la prima volta di Rio Yacht.

Il Salone è stata l’occasione per tre giovani progettisti di presentare le proprie realizzazioni. Nicola Scopelliti, classe 1984, veneziano, diplomatosi al Master in Architettura della Nave e dello Yacht dello IUAV, ha presentato Calypso 12”, prototipo di barca smontabile. I fratelli Gregorio e Mentore Giorgetti, entrambi non ancora trentenni, hanno presentato il catamarano 535 Corsa. Il progettista siciliano Francesco Belvisi, 28 anni, è giunto da Palermo per promuovere, nello stand dell’Assonautica Palermo, il gommone a vela Maribella.

Presentata inoltre in anteprima l’applicazione per smarphone Marinanow, sistema di booking online del posto barca in porticcioli e marine.

Il Salone si conferma punto d’incontro per dibattiti sulle tematiche della nautica. Oltre 300 operatori provenienti da Italia, Grecia, Croazia, Serbia, Bosnia-Herzegovina e Albania hanno partecipato venerdì 20 aprile all’’incontro b2b nell’ambito di Cluster Club, realizzata da Unioncamere Veneto-Eurosportello nell’ambito del progetto IPA Adriatic CBC. Tra gli altri incontri: la presentazione ufficiale dell’America’s Cup World Series in programma a Venezia dal 12 al 20 maggio 2012, il convegno dedicato alle strutture galleggianti promosso da Assonautica Venezia, al quale ha partecipato l’archistar olandese Koen Olthuis.

Nell’ambito del convegno di eAmbiente dal titolo “Innovazione Green nei mezzi e nelle strutture dedicate alla nautica del Veneto: analisi e soluzioni” è stato presento il sistema gestionale eNavis ideato da eAmbiente per supportare gli operatori nell’amministrazione di porti turistici e cantieri nautici.

Rilevante è inoltre la presentazione, a cura di Ventolibero, del progetto Eye Cube per la formazione per istruttori non vedenti.

Il Salone Nautico di Venezia è stato inoltre partner e tappa conclusiva del 4° Gommoraduno nazionale che si è svolto il 21 e il 22 aprile nella Laguna Veneta e ha visto la partecipazione di 62 equipaggi. Anche i virtù del gommo raduno l’esposizione di gommoni al Salone Nautico di Venezia 2012 è stato: Asso, Black Fin, Capelli, Gumotex, Joker Boats, Mar.Co, Nuova Jolly, Solemar, Zar Formenti e Zodiac.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here