TUTELA AMBIENTALE E MACROREGIONE

328

La mozione ha come oggetto la Designazione dell’area Adriatico – Ionica quale ‘Area Marina Particolarmente Sensibile (PSSA)’ per la prevenzione degli inquinamenti cau-sati dalle navi. L'atto ha la finalità di promuovere l’avvio di una strategia ambientale per la Macroregione ed è stato recentemente presentato al presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche dal Presidente del gruppo Verdi – Adriano Cardogna. Arrivare alla individuazione nell’Adriatico e nello Ionio di aree nelle quali poter appli-care norme internazionali che siano in grado di elevare il livello di salvaguardia di queste aree può essere considerato un progetto che abbraccia, ambiente e geo-politica sostenibile ed ha come oggetto l’ecosistema delicato per eccellenza, il mare. Si tratta di mari particolarmente sensibili, vulnerabili per le proprie caratteristi-che e sottoposti ad intenso volume di traffico che possono essere salvaguardati solo attraverso iniziative promosse su scala di bacino.
“L’eccellente lavoro fatto dal Presidente Spacca – sottolinea il consigliere Cardogna – sul progetto di realizzazione della Macroregione Adriatico-Ionica che ha visto l’ap-provazione da parte del Comitato delle Regioni (11 ottobre 2011 ndr) a Bruxelles, rappresenta sicuramente un passo decisivo nel percorso, ormai consolidato, per il riconoscimento della strategia macroregionale. Questa grande opportunità per i Paesi coinvolti di avviare iniziative comuni vede, proprio nel bacino Adriatico-Ionico un comune denominatore: il mare. Riteniamo infatti che il bacino per sue specifiche peculiarità morfologiche e di profondità delle acque costituisca un ecosistema marino ancora più delicato rispetto ad altri, che va tutelato attraverso iniziative con-divise. In uno specchio d’acqua così ristretto sono state concentrate negli anni una serie di attività della più variegata natura: dai traffici petroliferi agli oleodotti, dagli impian-ti di rigassificazione ai siti offshore per l'estrazione del gas. Una densità elevatissima di attività che, aumenta sensibilmente la possibilità di incidenti che potrebbero com-promettere la qualità del mare e della costa con conseguenti ripercussioni sulle atti-vità economiche. Principalmente il turismo, vero e proprio motore dell’economia
dell’area e, naturalmente, la pesca, un’attività storica di queste regioni, senza, dimenticare la salute delle popolazioni che in questa zona risiedono. Ecco perché riteniamo che questo progetto possa e debba essere sviluppato di pari passo con il procedere della nascita della Macroregione, prevista, appunto per il 2014”.
Una questione che non riguarda solamente la regione Marche? “L’iniziativa che proponiamo deve riguardare tutti i Paesi dell’area, come dicevo sopra, in ottica macroregionale. E’ per questo che abbiamo coinvolto l’Iniziativa
Adriatico Ionico di cui il Segretariato permanente è ad Ancona. Sarà proprio questo ente governativo che potrà sensibilizzare i governi Nazionali sia per la designazione delle aree 'PSSA' che per la creazione o il rafforzamento di una rete di monitorag-gio/allertamento e di un sistema di pronta risposta ad eventuali emergenze costiere.
D’altronde fra gli obiettivi dell’IAI vi è quello di favorire la cooperazione anche in materia marittima e ambientale e, tali settori, risultano essere fondamentali per la futura approvazione da parte dell’UE della strategia macroregionale”. Una visione internazionale e locale…
“Assolutamente sì. La Regione Marche occupa un posto di rilievo in questo ambito infatti si occupa da anni delle gestione delle emergenze derivanti dal rilascio in mare di idrocarburi. Già oggi dispone di un osservatorio sulle colline di Posatora nell’anco-netano. L’obbiettivo è anche quello di realizzare un nuovo punto di monitoraggio a sud, nella zona di Pedaso, al fine di poter così controllare l’intera fascia costiera regionale e migliorare il sistema di risposta da attivare in caso di emergenza”.

Environmental protection and Macroregion
The motion has a object "designation of the Adriatic – Ionian area as" particularly sea appreciable Area "for prevention and mana-gement of coastal pollution coming from ships: an environmental strategy for the Macroregion" has been recently presented to the President of Marche Legislative Assembly by Adriano Cardogna. It's a project that invol-ves environment and sustainable geopolitics, with object the most delicate ecosystem par excellence, the sea, the Adriatic one. "The excellent work made by the President Spacca about the project of realization of the Adriatic -Ionian Macroregion approved by the Committee of the regions in Brussels, repre-sents a decisive step about the identification of macro-regional strategy. This great oppor-tunity for countries involved, considers the Adriatic Sea as the common denominator, we
must think that the Adriatic basin for its specific morphological peculiarities of water, it’s
marine ecosystem even more delicate than others".

http://www.consiglio.marche.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here