CCIAA Chieti, bando per l’incentivazione delle iniziative di agricoltura sociale

534

La Camera di Commercio di Chieti ha stanziato nel proprio bilancio relativo all’anno 2012 la somma di € 100.000,00 per la concessione di finanziamenti a fronte di progetti finalizzati all’attivazione di servizi di elevato valore sociale, che abbiano carattere di particolare innovatività in termini di soluzioni adottate, con particolare riferimento alle attività di carattere terapeutico, riabilitativo, di inserimento lavorativo per persone svantaggiate ed ai servizi per gli anziani e per l’infanzia, tra le quali: – attività di riabilitazione psico-sociale in ambito agricolo;
– attività e terapie assistite con animali;
– inserimento lavorativo e/o accoglienza di soggetti svantaggiati, come definito dal Reg. CE 2204/2002 art. 2 lettera f, dalla legge n. 381/91 e dal decreto legislativo n. 276/03 e successive modifiche ed integrazioni;
– centro agro-sociale per anziani;
– accoglienza per minori in situazione di disagio;
– agrinido e/o agriasilo per bambini in età prescolare;
– attività agricola svolta da cooperative sociali all’interno degli istituti penitenziari.

Soggetti proponenti e beneficiari
Ai benefici del presente avviso potranno accedere i seguenti soggetti proponenti:

A) Le imprese agricole, indipendentemente dalla loro forma giuridica ed aventi idonea disponibilità del patrimonio interessato dagli interventi proposti, nelle forme della proprietà, locazione, concessione amministrativa o altro titolo idoneo a garantire la continuità del possesso degli immobili per la durata degli impegni assunti.

B) Forme associative (nelle forme di Consorzi, Associazioni Temporanee di Imprese, Associazioni Temporanee di Scopo) fra imprese agricole e microimprese (ai sensi della Racc. 2003/361/CE, sono imprese che contano massimo 10 unità lavorative impiegate e un fatturato annuo inferiore ai 2 milioni di euro) di nuova formazione.

C) Forme associative (nelle forme di Consorzi, Associazioni Temporanee di Imprese o Associazioni Temporanee di Scopo) tra cooperative sociali di tipo B ed imprese agricole, in qualunque forma giuridica costituite e portatrici di peculiari competenze per la erogazione dei servizi di particolare valore sociale. Per cooperative sociali di tipo B (ai sensi della legge 381/91) si intendono le cooperative sociali iscritte all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali di cui alla L.R. 12 novembre 2004, n. 38 che, alla data di presentazione della domanda, rientrino nei parametri dimensionali di piccola e media impresa di cui alla Raccomandazione della Commissione (2003/361/CE) del 06/05/2003 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Italiana n° L 124 del 20/05/2003, in vigore dal 01/01/2005.

Contributo
Sono previsti finanziamenti per il 50% del costo totale del progetto ammesso a finanziamento per un contributo pubblico massimo di € 20.000,00.

Le domande potranno essere presentate dall'1.10.2012 al 30.10.2012.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here