La nuova tutela per i volontari del Terzo settore esposti a Covid-19

870
L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto assicurativo sostenibile e solidale “EticaPro”. Prevista l’estensione di garanzia per il caso di ricovero e decesso conseguente a contagio da Coronavirus

Dal 16 aprile 2020 gli Enti del Terzo Settore possono assicurare i volontari che svolgono attività di supporto conseguenti all’evento emergenziale Covid-19, contro il rischio di contagio.

Grazie anche al supporto di CAES Italia e di Banca Etica, il Gruppo Assimoco ha integrato il prodotto Tutela Multirischi per il Volontariato con un’estensione di copertura senza costi aggiuntivi e, al momento, attiva fino al 30 giugno 2020:

– per il caso morte dovuto a contagio da Covid-19, con un limite di 25mila euro;

– per il ricovero ospedaliero conseguente a contagio da Covid-19, in base all’importo di diaria richiesto;

Si tratta di una forma di tutela e assicurazione rivolta a coloro che partecipano a programmi per la gestione emergenziale ma anche a chi si occupa di distribuzione e trasporto di merci/persone (consegne a domicilio attuate dai volontari delle botteghe del commercio equo o da Gruppi di acquisto solidale, trasporto di anziani e disabili che necessitano di cure).

Il prodotto Tutela Multirischi per il Volontariato si inserisce nella gamma di offerta Eticapro, lanciata lo scorso gennaio da Caes Italia, Banca Popolare Etica e dal Gruppo Assimoco, prima Compagnia Benefit italiana.

Il progetto è dedicato al Terzo Settore e al Consumo Critico e si declina in un posizionamento, un modello distributivo, una gamma di prodotti e servizi distintivi e identificati da un marchio, pensati e realizzati esclusivamente per gli Enti e le Persone espressione del non profit italiano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here