Premiazione CNA Marche Eccellenti

530

Più di 300 partecipanti hanno tributato riconoscimenti al fare artigiano Delegazioni di imprenditori artigiani provenienti da tutte le province marchigiane hanno fatto da cornice alla cerimonia di premiazione di Cna Marche Eccelenti che si è svolta a Villa Picena. Più di 300 i partecipanti che hanno tributato, insieme a i vertici della Cna nazionale, regionale e provinciale e alle autorità del territorio, riconoscimenti al saper fare artigiano. "Un doveroso tributo – come ha spiegato il coordinatore provinciale della Cna di Ascoli, Francesco Balloni – a chi si è impegnato sul fronte della ricerca, dell'innovazione e comunque dello sviluppo in senso moderno della propria impresa. Ma anche uno stimolo per tutti gli altri imprenditori a prendere
coscienza del fatto che senza qualità non si può uscire dalla crisi".

"Se anche solo un'azienda prenderà spunto da quelle che abbiamo premiato l'altra sera e avvierà un processo di ammodernamento, il risultato della Cna sarà stato raggiunto". Così Gino Sabatini, presidente della Cna di Ascoli Piceno, ha sintetizzato il significato dell'evento. Un eventi che ha coinvolto inizialmente quasi 300 aziende di tutte le Marche che hanno accettato di far monitorare la loro attività dai responsabili di Cna Innovazione. Di questte 21 erano della provincia di Ascoli. Alla fase finale sono state, dopo un'attenta selezione che ha preso in considerazione diversi parametri aziendali, ammesse 30 aziende, 6 della quali della nostra provincia. Fra i premiati Ascolani, ovvero tra le 6 aziende al top delle Marche, Frigoemme di Vincenzo Michettoni (apparati refrigeranti per imbarcazioni) e Santa Barbara Meccanoca di Gianluca Straccia (meccanica di precisione). Importanti attestati anche per le altre 4 picena finaliste: Mobilificio Binni, Gioielleria Gatti, Studio odontotecnico San Luigi Gonzaga e Oil Power di Renato Re

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here